Energie per l’Italia del futuro. Impressioni

25 05 2015

LAB&LAB - FARE I CONTO CON L' AMBIENTE - RAVENNA 2015.

Senza tema di smentita, possiamo affermare che la manifestazione Ravenna2015 – Fare i conti con l’ambiente, verrà ricordata soprattutto per aver ospitato, nella sua ultima giornata di lavori, una proposta culturale assolutamente innovativa, di cui siamo stati fortunati testimoni.

E’ noto come il tema dell’Energia sia sempre più spesso al centro di dibattiti, workshop, conferenze, tavole rotonde. E altrettanto noto quanto questi incontri, anche quelli intenzionalmente rivolti ai cittadini, facciano fatica a rendere digeribile per un pubblico di non addetti ai lavori i concetti chiave senza scadere in tecnicismi e senza dilungarsi in dettagli che fanno perdere la visione d’insieme.

Pur consapevoli di questo deficit comunicativo, mai prima d’ora, perlomeno nel panorama italiano, si era cercato di presentare l’argomento “Energia” da un diverso punto di vista e con chiavi di lettura differenti, mettendo in rilievo innanzitutto il suo carattere antropologico prima ancora che tecnico-scientifico. Energia intesa pertanto come un prodotto culturale, come un’entità intimamente legata alla natura dell’uomo e al suo innato protendersi, in una relazione dinamica con l’ambiente, verso il progresso e l’innovazione. L’energia è un concetto tanto permeante la vita dell’uomo, quanto difficilmente definibile in termini semplici, eppure nonostante questa ineffabilità concettuale, i balzi più grandi l’umanità li ha compiuti proprio quando è stata in grado di cogliere positivamente la sfida della Natura e di imbrigliare l’essenza dell’energia, trasformandola in un propulsore per tutte le sue attività.

LAB&LAB - FARE I CONTO CON L' AMBIENTE - RAVENNA 2015.

L’idea, di per sé antica ma al contempo rivoluzionaria, è quella di un uomo che sa essere protagonista dell’ambiente in cui vive, che se ne prende cura nella consapevolezza di non agire come un entità esterna e “ostile”, bensì come parte di essa. L’energia, in questo contesto, appare come una forma d’arte naturale, così come il manufatto artistico umano è esso stesso una forma e un prodotto dell’energia.

DSCN1993 DSCN1982

Da un’idea di Paolo Errani, fisico professionista, e Davide Giusti, ingegnere e ricercatore presso l’ENEA, l’evento “Energie per l’Italia del futuro” si è rivelato un abile mix di interventi di attualità economica, storia medioevale, citazioni e letture raffinate, il tutto impreziosito dal delicato accompagnamento al pianoforte del maestro Raimondo Dore. I due ospiti di casa, nell’affascinante scenario del Piano Nobile di Palazzo Rasponi dalle Teste di Ravenna, si sono alternati con i diversi relatori in un ritmo dinamico e incalzante, parlando di approvvigionamento energetico, modelli di sviluppo economico, questioni europee, e solleticando i presenti con interventi provocatori e battute sagaci e brillanti.

Tanti erano gli studenti presenti tra il pubblico, ed è questo il più forte e concreto richiamo all’ottimismo: le sfide del presente richiedono il contributo, il coraggio e i sogni delle nuove generazioni.
Le vere Energie per l’Italia del Futuro
.

IMG_20150522_095029360





Comunicato stampa – Energie per l’Italia del futuro

14 05 2015
comunicato stampaContatti:

Energie per l’Italia del futuro
Ufficio Stampa
www.conferenzaenergia.wordpress.com
conferenzaenergia@gmail.com
+39 349 2868595

 





Energie per l’Italia del futuro

24 04 2015

POSTER Officina1palazzorasponi
Da otto anni si svolge a Ravenna la manifestazione “Fare i conti con l’ambiente”, un evento declinato in tecnica, cinema, musica e arte.
Quest’anno la manifestazione si terrà dal 20 al 22 maggio e vi ha trovato spazio una conferenza che si preannuncia particolarmente invitante.
È centrata su di una parola, “energia”; ma altre parole le ruotano intorno, parole di cui, a nostro parere, non di rado si abusa, ma che in questo contesto paiono alla ricerca del loro autentico significato: natura, tecnica, cultura, storia, industria, bellezza, sviluppo, sentimento e ragione.
Il titolo, “Energie per l’Italia del futuro”, potrebbe apparire pretestuoso; in verità gli ideatori, Davide Giusti e Paolo Errani (due nomi a noi noti), si accingono a dare vita all’evento con un approccio molto interessante. Si propongono, infatti, come manovali per una giornata di lavoro.
Una giornata in cui un unico evento si presenterà in modo articolato, sotto forma di tre “officine” distinte, nelle quali allocare dati di fatto e faccende, ma anche idee ed avventure intellettuali: tutte cose solo all’apparenza tra di loro scollegate.
A voi la locandina principale:

locandina-officina1-ravenna2015

Qui di seguito i link per registrarsi alle tre officine:

http://www.labelab.it/ravenna2015/events/conferenza-energia/

http://www.labelab.it/ravenna2015/events/conferenza-5-officina-1-1-il-bosco-coltivato-ad-arte/

http://www.labelab.it/ravenna2015/events/conferenza-5-officina-1-2-rifiuti-utili/